L’amaro autunno di Capitan Findus


Quando galleggio nel risveglio mattutino,

vorrei aprire gli occhi sul mare

e oscillare sospinto da un’onda.

Invece resto incastrato,

come la mia casa a forma di barca,

nelle ingannevoli vibrazioni del cemento.

 

Capitan Findus (vecchio e surgelato)

4 commenti

  1. Non avrei mai immaginato di commuovermi per un tizio che ha tentato per anni – peraltro inutilmente – di smerciarmi pesciaccio insapore avvolto da un’insana panatura… eppure ora ho il magone!

    1. Dai, mica scemo il capitano, si è fatto i soldi col ‘pesciaccio insapore’ per finanziare le sue traversate… Un po’ come Soldini, anche lui ha i suoi sponsor. Ciao guiotz 🙂

  2. maddài, capitan findus!!!! Vedo che il filo rosso che tutto unisce, per così dire il leitmotiv, è sempre la pubblicità con annessi consumismo, scemenza e dabbenaggine di noi consumatori….
    ma di’ la verità: chi è DAVVERO c. F.? ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *